Festival della Scienza

Contenuti del sito

Contenuto della pagina - Torna su


Incontro

Le pagine della nostra vita

Il fascino della terza età tra arte, letteratura e cinema
Babette Dijk, Nicola Ferrari, Claudio Ivaldi, Margherita Lazzarino, Patrizio Odetti
Nel corso degli ultimi due secoli, lo spettacolare incremento dell’aspettativa di vita è stato uno dei principali traguardi nella storia dell’umanità: diventare anziani è ormai un fatto comune e il numero di coloro che raggiungono o superano la soglia dei 100 anni è in aumento. L’Italia è uno dei Pesi più longevi al mondo e la nostra regione, la Liguria, un tra le più “vecchie” d’Italia. Per la società, tuttavia, l'unica stagione della vita che valga la pena di essere vissuta appare la giovinezza, solo a questa età si riconoscono connotazioni positive, mentre la vecchiaia è associata a idee di perdita, deterioramento - sia sul piano fisico che mentale - delle “performance”, in generale. Della vecchiaia si sottolineano e si leggono solo i segni negativi: le rughe, la perdita di memoria, il rallentamento, l'incapacità di stare al passo con i tempi... Ma la senilità è davvero solo questo? La geriatria e la gerontologia hanno come oggetto lo studio dell'essere umano nelle fasi più avanzate della vita. La nostra esperienza ci insegna che "insospettabili" segni di vita possono emergere nelle storie delle persone anziane e che la vecchiaia stessa è uno dei modi che abbiamo per essere nel mondo: "vecchi ma mica morti!"

Biografie

Babette Dijk è medico specializzato in Geriatria a Genova con una tesi su "L'anziano terminale: aspetti socio-sanitari e problematiche etiche". Ha svolto attività di ricerca presso l'U.O. Alzheimer-IRCSS S.Giovanni-Fatebenefratelli di Brescia. Lavora presso l’Asl 4 chiavarese, dove si occupa dell'RSA, dell'ambulatorio geriatrico e dell'Unità Valutazione Alzheimer. È stata eletta presidente della sezione ligure della Società Italiana di Geriatria e Gerontologia per il triennio 2018–2020.

Nicola Ferrari è docente a contratto di Letterature Comparate e Letteratura Spagnola all'Università degli Studi di Genova. È autore dei libri Una casa colma di echi (Editori Riuniti 2012) e La cucina del signor Giardini (Euno Edizioni 2012).

Claudio Ivaldi è medico specializzato in Geriatria. Ha svolto un periodo di formazione a Brescia e si è perfezionato in Psicogeriatria a Torino. Lavora presso l'ASL 3 di Genova come responsabile delle Cure Intermedie. Nella sua attività clinica si è occupato di demenza, di riabilitazione, di residenzialità a lungo termine. Si è occupato, inoltre, di formazione del personale. Ricopre attualmente la carica di presidente della sezione ligure della Società Italiana di Geriatria e Gerontologia.

Margherita Lazzarino si occupa principalmente di riabilitazione neurologica in pazienti affetti da patologie cerebrovascolari e neurodegenerative. Ha ottenuto il diploma di terapista della riabilitazione all’Università di Genova. Ha sempre lavorato, sia in ambito ospedaliero che territoriale, con pazienti anziani. Nel 2004 si è laureata in Psicologia presso l'Università di Torino, discutendo una tesi in Psicologia gerontologica. Ha svolto attività di docenza in numerosi corsi di aggiornamento in neuroriabilitazione, terapia occupazionale, riabilitazione geriatrica, gestione e riabilitazione del paziente demente.

Patrizio Odetti è professore ordinario di Geriatria e Gerontologia presso l'Università di Genova. È responsabile dell'U.O. per acuti di Clinica Geriatrica e dell'U.O. di Cure Intermedie dell'IRCCS San Martino di Genova. Dal 2002 coordina la Scuola di Specializzazione di Geriatria di Genova. Già presidente delle sezioni regionali della Società Italiana di Geriatria e Gerontologia (SIGG) e dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria, dal 2006 al 2009 ha coordinato la sezione di Biogerontologia della SIGG a livello nazionale. Ricercatore in numerosi trial clinici e ricerche di base, è autore di oltre 200 articoli.

 

Versione stampabile

Le pagine delle nostra vita
Disciplina
Medicina, Mente e cervello
Da 16 anni
il 3 novembre, alle 15:30
Palazzo della Borsa, Sala del Telegrafo
Via XX Settembre, 44
Visualizza sulla mappa
 
Ingresso: Biglietti Festival
Prenotazione: consigliata