Festival della Scienza

Contenuti del sito

Contenuto della pagina - Torna su


Lectio Magistralis

Qubit: un segno per inseguire un sogno

Verso il futuro della tecnologia
Massimo Inguscio
Un viaggio nel mondo della comunicazione tecnologica, tra scienziati e scoperte che tracciano la storia dell’uomo, in un percorso che va dal telegrafo senza fili di Marconi ai computer quantistici del futuro. Una strada decifrata da segni che mutano nel tempo, sempre più efficaci, che nascono con il codice morse per poi passare dai bit classici ai bit quantistici. Un cammino ancora lungo da compiere e un sogno tutto da inseguire, perché la nostra immaginazione possa un giorno tramutarsi in scienza. Massimo Inguscio, presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), in un viaggio tra passato e presente, illustra le incredibili prospettive future del progresso tecnologico.

Biografie

Massimo Inguscio è presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), del quale aveva già diretto il Dipartimento di Scienze Fisiche. Membro dell'Accademia Nazionale dei Lincei, è stato presidente dell’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM). Ha ricevuto il premio Enrico Fermi della Società Italiana di Fisica, l’Herbert Walther Award dell’Optical Society of America e della Società Tedesca di Fisica. È stato inserito nella lista Thomson-Reuters delle “most influencial scientific minds” per la sua attività di ricerca in fisica atomica quasi allo zero assoluto presso il LENS-Laboratorio Europeo di Spettroscopia Nonlineare dell’Università di Firenze, di cui è stato direttore.

 

Con il supporto di

CNR

Versione stampabile

Qubit: un segno per inseguire un sogno
Disciplina
Tecnologia
Da 16 anni
il 1 novembre, alle 18:30
Aula Polivalente San Salvatore
Piazza di Sarzano, 9
Visualizza sulla mappa
 
Ingresso: Biglietti Festival
Prenotazione: consigliata